Anima afro-colombiana

Anima afro-caraibica, lontana ed emarginata, che si lascia sedurre solo oltre il confine del mondo. Nella terra di nessuno, dove ogni uomo e’ padrone unicamente della propria vita… il lembo di terra che si prolunga da Cartagena verso Playa Blanca e le Isole del Rosario, e’ un polveroso focolare di sterpaglie e di vite maledette, dove la totalità della popolazione e’ di origine africana e sopravvive di espedienti nel caldo torrido. I pochi viaggiatori che varcano questo confine senza legge si trasformano in vittime e colpevoli di un sistema crudele, soldi e potere. “Quando a noi avete lasciato questo deserto di vacche scheletriche e stagni putridi”. Poi dalla polvere compaiono le bambine ballerine, un ritmo africano frenetico ed echeggiante, una cumbia o un makulele, una danza abile ed incantatrice, beffardamente inscenata davanti ad un cartello che recita: “Vietato lasciare l’elemosina alle ballerine che ammaliano i turisti”.

Anima afro-colombiana afroamericana danza spiaggia Caraibi Playa Blanca Cartagena Colombia America Latina immagini foto di viaggio blog

Cartagena

Barranquilla e’ un caotico porto industriale, celebre in Colombia come la sede del carnevale più pazzo del paese. In poche ore di viaggio raggiungiamo Cartagena, una delle città storiche più belle d’America… in effetti il centro, racchiuso nelle secolari mura spagnole, e’ un museo a cielo aperto: i caratteristici balconi in legno sporgono sulle strette vie, riccamente adornati da buganvillee di tutti i colori. Ma appena fuori dalle mura, emerge malinconico lo spirito triste ed abbandonato delle città portuali, specialmente quelle caraibiche. Alloggiati nel quartiere profeticamente biblico di Getsemani, percepiamo la sensazione di vivere un mondo sotterraneo, sicuramente dimenticato, ma altrettanto autentico. Qui l’anima nera esterna il suo lamento soffocato…

Cartagena de Indias balcone tipico coloniale Caraibi Colombia foto di viaggio America Latina blog