Uruguay, impressioni di un giorno fugace

I confini tra sud del brasile, uruguay e argentina sono labili, il territorio è molto omogeneo, l’immensa pampa a tratti interrotta da qualche città ed infine le megalopoli di Montevideo e poi Buenos Aires.
Le strade solcano interminabili territori senza tracce umane, poi all’improvviso compaiono veloci gauchos che a cavallo dirigono sterminate mandrie di bovini.
Questo è il viaggio attraverso l’uruguay. Queste le impressioni di un giorno fugace in uruguay.
Nella mente le immagini di molti mesi passati in brasile e la promessa di realizzare un ultimo sogno argentino, tenuto nel cassetto per lungo tempo.

Porto Alegre, terra di gauchos

Porto Alegre si conferma una città carina e tranquilla. Intorno tanto verde e la sconfinata terra dei gauchos, preludio di pampa argentina, dove i butteri locali vivono di pastorizia e vita dura, sorseggiando mate ed ingaggiando una sfida durissima con la vita.
L’anello si è quasi chiuso, manca solo un ultimo ritocco, un ultimo controllo e poi via verso un nuovo mondo… In questo angolo di svizzera tutto assume i contorni contraddittori dell’allegoria: simpatici uomini del nord che fuggendo dalla fame dei secoli passati hanno colonizzato un mondo tanto diverso dal loro, ma sono riusciti a plasmarlo come meglio credevano. A loro immagine e somiglianza: ordine, pulizia, progresso. Il tutto condito con un pizzico di fantasia verdeoro. Até logo Brasil, muito obrigado!