Memphis, Tennessee

Un breve viaggio lungo una delle mitiche autostrade che collegano la West alla East coast (la Interstate 40, da Washington a Los Angeles), ci porta all’estremo confine occidentale del Tennessee. Ed è qui che ci accoglie la città di Memphis, tra le anse sinuose del fiume Mississippi… giungere sulle sponde di questo fiume dà la sensazione di aver concluso un lungo viaggio, una traiettoria che idealmente accomuna tutti i grandi corsi d’acqua della terra (Rio delle Amazzoni, Nilo, Gange): fiumi lungo i quali interminabili storie di prosperità e tragedie si sono indissolubilmente intrecciate e rinnovate con lo scorrere del tempo. Il Mississippi, scivolando nella sua sensuale lentezza, indugia su un passato di frontiera, di persecuzioni nei confronti dei popoli indigeni e degli schiavi neri. Esso rappresenta l’arteria pulsante di tutto ciò che l’America è oggi, nel bene e nel male…

Memphis ci appare viva e frizzante: camminando lungo Beale Street, la via dove tutto ebbe inizio, ci si trova immersi in un enorme juke box, che diffonde i successi del rock n’ roll e del blues, ovviamente a massimo volume. Memphis, house of the Blues and birthplace of Rock N’ Roll (Memphis, casa del blues e luogo di nascita del rock and roll).

Fiume Mississippi di notte, Memphis Tennessee USA

Un commento su “Memphis, Tennessee”

  1. Carissimi, leggo che siete a Memphis e allora ascoltatevi un po’ di sana musica anche per me che fedelmente vi seguo!!
    Un abbraccio!
    Clara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *