Valhalla, progetto macadamia

Lasciate le vie in stile coloniale de La Antigua, la strada punta decisa verso l’imponente vulcano Amatenango, ai cui piedi si trova il villaggio di San Miguel Dueñas. Qui, nascosta nel verde della vegetazione, scopriamo la “Estación Experimental Valhalla”, un progetto di agricoltura sostenibile dedicato alla produzione di noci di macadamia. Le simpatiche persone dello staff ci spiegano che la macadamia e’ una pianta di origine australiana, le cui proprietà sono state da poco studiate ed il cui frutto viene ora utilizzato per produrre oli, creme, farina e vari prodotti gastronomici. Nella piantagione crescono diversi ibridi delle due specie originarie di macadamia, che rappresentano una varietà botanica unica ed apprezzata in tutto il mondo. Le piante sempreverdi danno frutti tutto l’anno e si adattano facilmente a differenti condizioni climatiche, in più garantiscono una capacità di immagazzinare anidride carbonica superiore a molte altre piante. Le noci, una volta raccolte, sono processate ricorrendo ad uno sgusciatore artigianale (forse nel futuro questa macchina sarà sostituita dalle bicidesgranadoras, bici-sgusciatrice, frutto della collaborazione con Maya Pedal) e lasciate essiccare per un mese, prima di essere lavate per ottenere i prodotti finali. Mentre facciamo una squisita colazione a base di macadamia, ci lasciamo trasportare dall’entusiasmo dimostrato dalle persone che lavorano nella piantagione. Ci dicono che accettano volontari per la raccolta delle noci e qualunque persona che possa portare idee nuove e produttive in questa attività che già conta con l’entusiastica risposta delle comunità rurali, le quali stanno iniziando progetti di riforestazione piantando macadamia al posto di colture più aggressive nei confronti del territorio. Si tratta dell’ennesima idea di successo nata da persone che amano il Guatemala e la sua terra. Per ulteriori informazioni, visitate il loro sito: www.exvalhalla.net.

Macadamia noci macchina sgusciatrice artigianale San Miguel Dueñas Antigua Guatemala volontariato foto immagini America Latina

2 commenti su “Valhalla, progetto macadamia”

  1. non ancora, ma in Sicilia ci hanno detto che il clima dovrebbe essere perfetto! Forse qualcuno se ne interessera’ un giorno… comunque sono buonissime!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *