Laguna Chicabal

Da San Martin Chile Verde il sentiero sale ben tracciato, seguendo una ripida collina. Incontriamo i soliti bimbi che si dirigono al campo per lavorare, scambiano con noi qualche timido sorriso: quando giungiamo alla radura di “laguna seca”, le nostre strade si dividono. Proseguiamo camminando lungo il ripido cono del Vulcano Chicabal, qualche raggio di sole penetra attraverso la folta vegetazione. L’altitudine sfiora i 3000 metri togliendoci il fiato, ma quando raggiungiamo il belvedere alla sommità del cratere rimaniamo letteralmente senza respiro. Da un lato, il magnifico complesso di vulcani formato da Santa maria, Siete orejas e Santiaguito (siamo talmente fortunati da poterlo osservare durante una delle sue periodiche eruzioni esplosive). Mentre all’interno del cratere osserviamo emozionati la laguna Chicabal, uno specchio d’acqua verde-smeraldo, circondato da una fitta giungla di montagna (bosque nuboso). Capiamo perché questo lago sia considerato il cuore della cosmovisione maya Mam: e’ un luogo carico di un naturale misticismo, dove si crede risiedano gli “Nahuales”, ossia le entità spirituali che proteggono il popolo Mam e ne scandiscono le attività secondo un calendario lunare. Aldilà delle leggende, il silenzio e la fitta nebbia che a tarda mattinata scende verso il lago dalle pendici del cratere, creano un’atmosfera estremamente rarefatta. Ci perdiamo nei nostri pensieri…

Laguna chicabal cosmo visione maya Mam Nahuales Guatemala America Latina immagini foto di viaggio

Un commento su “Laguna Chicabal”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *